Review: Paradiso amaro (2011)

Il film racconta la storia di un amore famigliare, tra una madre in coma, un padre improvvisamente solo con i suoi figli e una serie di rivelazioni che intensificano i problemi da affrontare; ma non mancano sarcasmo ed allegria. Infatti, nonostante la storia sia di stampo drammatico, in alcune parti è ironicamente apprezzabile, e forse questo ha permesso a Clooney di essere candidato all’Oscar, ma anche le raccomandazioni permettono di fare scelte brutte o sbagliate. In ogni caso il film non è particolarmente teso, e scorre bene senza annoiare; (sarà forse anche merito dell’ambientazione?).

Tecnicamente ben strutturato: movimenti di macchina e attacchi precisi, dettati da un determinato linguaggio cinematografico. Una buona fotografia ed una normale regia. Per quanto riguarda l’interpretazione, è stato curioso vedere Gorge Clooney nel ruolo di un papà stressato e benevolo, ma è una esagerazione candidarlo all’Oscar in quanto la sua interpretazione è normale, niente di più niente di meno; va bene per l’atmosfera che il regista ha richiesto e voluto creare ma, ribadisco,  in ogni caso non è una interpretazione da Oscar. Lo meriterebbe di più la piccola co-protagonista semmai.

voto: 8

Oscars 2012: I pronostici su quello che accadrà tra 7 giorni!

La prossima settimana, il 26 Febbraio, come ogni anno si svolgerà il più popolare awards del mondo, il più riconosciuto per importanza, gli Academy Awards, o meglio conosciuti come gli Oscar! Quest’anno la corsa non è mai stata così agguerrita, o almeno non vediamo un awards season così piena da anni; piena di candidati validi e nomi che meriterebbero di vincere, ma gli ex aequo sono una roba rara, ma sarebbe qualcosa di ben gradito in questo caso! Ecco quindi le nostre predizioni, alcune più decise, altre più sofferte:

MIGLIOR FILM
The Artist
Non ci sono dubbi, ha stravinto in tutti gli altri awards, è il film che mette d’accordo tutti, e della sua bellezza ne abbiamo già parlato su questo blog. Molti nomi nominati in questa categoria sono quasi da riempimento in effetti. The Artist vincerà come miglior film non ci sono dubbi.

gli altri nominati
Paradiso Amaro
Molto Forte, incredibilmente vicino
The Help
Hugo
Midnight in Paris
L’arte di vincere
The Tree of Life
War Horse

MIGLIOR REGIA
The Artist – Michel Hazanavicius
Anche se Allen e Malick meriterebbero un riconoscimento per il loro lavoro, questo è l’anno di The Artist. Difficilmente un film che viene premiato come miglior pellicola non viene accompagnato dalla vittoria per la regia e per…

gli altri nominati
Paradiso Amaro – Alexander Payne
Hugo – Martin Scorsese
Midnight in Paris – Woody Allen
The Tree of Life – Terrence Malick

ATTORE PROTAGONISTA
Jean Dujardin (The Artist)
Clooney ha vinto il Golden Globe, ma la sua performance non è lontanamente paragonabile alla difficoltà di Dujardin in The Artist. Per Jean è la sua unica occasione di vincere un Oscar, e lo avrà!

gli altri nominati
Demián Bichir – A Better Life
George Clooney – Paradiso Amaro
Gary Oldman – La talpa
Brad Pitt – L’arte di vincere

ATTRICE PROTAGONISTA
Meryl Streep  (The Iron Lady)
Qui ci vorrebbe una parità, perché è davvero assurdo. Da un lato una Meryl che insegue il terzo Oscar da una vita, amatissima da tutti, e lei probabile vincitrice. Dall’altro una Michelle Williams che si vuole affermare con un ruolo complicato come quello di Marilyn Monroe, e un’altra straordinaria Viola Davis toccante di The Help. E dove la mettiamo Glenn Close che insegue la vittoria da sempre? Tante straordinarie performance che si sarebbero dovute dividere in anni diversi. Qui sarebbe gradito un ex aequo, ma di sicuro la Streep primeggerà.

le altre nominate
Glenn Close – Albert Nobbs
Viola Davis – The Help
Rooney Mara – Millennium, Uomini che odiano le donne
Michelle Williams – My Week with Marilyn

Infine le categorie così dette minori, ma comunque premiazioni importanti:

ATTORE NON PROTAGONISTA
Kenneth Branagh  (My Week with Marilyn)
Jonah Hill – L’arte di vincere
Nick Nolte – Warrior
Christopher Plummer – Beginners
Max von Sydow – Molto Forte, incredibilmente vicino

ATTRICE NON PROTAGONISTA
Octavia Spencer (The Help)
Bérénice Bejo – The Artist
Jessica Chastain – The Help
Melissa McCarthy – Le amiche della sposa
Janet McTeer – Albert Nobbs

FILM D’ANIMAZIONE
Rango
A Cat in Paris
Chico & Rita
Kung Fu Panda 2
Il gatto con gli stivali

Coincideranno queste predizioni? Con molta probabilità sì! Ma le sorprese sono sempre belle, ma guai a chi tocca la statuetta di The Artist, quella vittoria è imprescindibile.

Tra 2 Settimane al cinema: Tre film da non perdere

Eccoci al primo appuntamento bisettimanale con una rubrica che vi consiglia i titoli più interessanti che ci attendono in sala.

In Sala da oggi:
Questa settimana sono arrivati nelle sale, l’interessantissimo Millennium – Uomini che odiano le donne, rivisitato da David Fincher, l’atteso Hugo Cabret di Martin Scorsese, nominato come miglior film agli Oscar, un inedito Joseph Gordon-Levitt nello snobbato Hesher è stato qui, e per ultimo da segnalare il nuovo film de I Muppet!

I film che sicuramente vanno visti in questi giorni saranno Millennium di Fincher e Hugo Cabret, ma lo scopo di questa rubrica è piuttosto, illustravi quali sono le prossime uscite che non dovrete assolutamente perdere. Ecco i tre titoli scelti per le prossime due settimane:

Albert Nobbs

in sala dal 10/02/2012


Vuoi perché adoro Glenn Close, nominata all’Oscar per la sesta volta con questo ruolo, ma che di sicuro non vincerà neanche quest’anno. Vuoi perché le trasformazioni al cinema attirano, e qui Glenn è proprio straordinaria.

…E ora parliamo di Kevin

in sala dal 17/02/2012


Un film di grandi interpretazioni. Dal titolo originale “We need to talk about Kevin”, una Tilda Swinton straordinaria, ingiustamente snobbata dagli Oscar 2012, ed un altrettanto convincente John C. Reilly. Una storia torbida, con personaggi dark, cinici e… su l’orlo di una crisi di nervi! Impossibile resistere!

Paradiso Amaro

in sala dal 17/02/2012


Nominato agli Oscar nelle più importanti categorie, come miglior film e miglior attore protagonista. Perché tutti vogliamo vedere George Clooney in un’annunciata interpretazione del tutto convincente, che a me non convince, e l’Oscar non glie lo voglio dare! Però prima vedere e poi giudicare.

Speriamo di poter recensire questi tre film su questo blog, io vi consiglio di segnare comunque questi tre titoli. Ci vediamo tra due settimane! Stay tuned…