Review: Acciaio (2012)

Il film non si presenta resistente come potrebbe suggerire il titolo. La storia ,quella originaria del libro, è sicuramente interessante, ma la trasposizione non è stata delle migliori. La pellicola si presenta lacunosa sia nella regia che nella sceneggiatura, ma tutto sommato l’interpretazione è accettabile. Ad ogni modo film del genere, di carattere poco commerciale, sono sempre da apprezzare per l’impegno nel raccontare con passione e fuori dai canoni. In particolar modo, poi, quando la storia è di stampo realistico. Per l’appunto Acciaio in questo caso punta in alto, tra adolescenti che crescono alla ricerca del sesso e nuovi orizzonti; il lavoro, il futuro e i cosiddetti giovani impliciti in entrambi.

 

voto: 7

Annunci

Trailer Spy: Acciaio

L’adolescenza, la precarietà, il futuro, le domande… quelle sulla vita che si pone un sedicenne. La  passione che sfocia in un energico amore capace di far volare, volare via come l’adolescenza di cui ti accorgi di non farne più parte nello stesso momento in cui prendi coscienza di essa.

 

Uscito proprio oggi nella sale italiane.