Christmas Movies: Il Grinch (2000)

The-Grinch-jim-carrey-141538_1024_768Come probabilmente saprete “Il Grinch” non è altro che l’adattamento del famoso racconto natalizio, tradizionale americano, Dr. Seuss’ How the Grinch Stole Christmas, questo fantastico adattamento di Ron Howard prende come protagonista il grandissimo Jim Carrey. Il film è oggi a tutti gli effetti uno dei miei classici natalizi preferiti. Eccovi alcune curiosità sul film, che vi consiglio di recuperare nel caso non l’abbiate mai visto!

The-Grinch-jim-carrey-141524_1024_768

Eddie Murphy e Jack Nicholson furono considerati per la parte del Grinch. Anthony Hopkins (nella versione originale) registrò tutta la narrazione del film in un solo giorno. La famiglia di Ron Howard appare spesso nel film: suo padre è il vecchio Nonsochi che grida “Mettetelo sulla sedia della serenità!”; sua figlia (Bryce Dallas Howard) è la Nonsochi coi capelli rossi che appare nell’attimo dopo in cui il Grinch riaccende le luci della città; sua moglie può essere vista mentre tiene le mani all’anziano Nonsochi quando tutti i Nonsochi si raccolgono intorno all’albero.
Una mattina, il regista Ron Howard arrivò sul set alle 3:30 per indossare le vesti del Grinch, trucco compreso, e diresse il film per tutto il giorno in quelle condizioni. Il regista Ron Howard appare in un cameo nel film: è uno dei Nonsochi nella piazza contro il quale inveisce il Grinch.

Nella puntata Occhio per occhio, dente per dente de I Simpson, il Signor Burns ripete gli stessi atteggiamenti del Grinch nell’apprendere che le persone stanno cantando. Prima cantano nonostante il black-out, poi continuano nonostante il furto dei regali natalizi (che Homer Simpson aveva rubato intonando una canzone simile a quella del Grinch).
Nella puntata “Un eroe per caso” della prima stagione de I Griffin, Joe Swanson spiega agli invitati come sia rimasto paralizzato; nel flash-back troviamo il poliziotto che tenta di salvare i regali rubati dall’orfanotrofio combattendo, sul tetto dell’edificio, con il Grinch. Quest’ultimo però, dopo aver perso i regali, lancia un pattino nella direzione di Joe, il quale cade dal tetto rimanendo paralizzato a vita.
Nel film Mamma, ho perso l’aereo in una scena si vede il protagonista Kevin McCallister, interpretato da Macaulay Culkin, che guarda un cartone animato del Grinch, mentre ruba i regali.
Nel sequel Mamma, ho riperso l’aereo – Mi sono smarrito a New York, Kevin McCallister mentre è sulla limousine guarda, nel televisore dell’automobile, un cartone del Grinch in cui il mostro verde ride, e nella scena successiva si vede ridere nella stessa maniera Tim Curry, il portinaio dell’hotel dove il bambino alloggia.
In una puntata del telefilm Scrubs JD, il protagonista, ha una fantasia dove il dottor Cox è il Grinch.
Nel film d’animazione Ortone e il mondo dei Chi il regista fa molto riferimento alla storia de Il Grinch. La voce dell’elefante Ortone è, in versione originale, di Jim Carrey, l’interprete del Grinch. Si trovano anche molti altri riferimenti, come ad esempio la scelta del “Chi”, l’unica differenza è che gli abitanti del mondo dei Chi sono tanti piccoli Grinch di colore e forme diverse.
Nella puntata Buon Natale della seconda stagione del telefilm Glee, Sue Sylvester, si traveste da Grinch per rovinare il natale al Glee Club.

The-Grinch-jim-carrey-141526_1024_768

Riconoscimenti

2001 – Premio Oscar
Miglior trucco a Rick Baker e Gail Rowell-Ryan
Nomination Migliore scenografia a Merideth Boswell e Michael Corenblith
Nomination Migliori costumi a Rita Ryack
2001 – Golden Globe
Nomination Miglior attore in un film commedia o musicale a Jim Carrey
2001 – Premio BAFTA
Miglior trucco a Rick Baker, Gail Rowell-Ryan, Kazuhiro Tsuji, Toni G e Sylvia Nava
2001 – Saturn Award
Miglior trucco a Rick Baker e Gail Rowell-Ryan
Miglior colonna sonora a James Horner
Nomination Miglior film fantasy
Nomination Migliore regia a Ron Howard
Nomination Miglior attore protagonista a Jim Carrey
Nomination Miglior attrice debuttante a Taylor Momsen
Nomination Migliori costumi a Rita Ryack e David Page
Nomination Migliori effetti speciali a Kevin Scott Mack, Matthew E. Butler, Bryan Grill e Allen Hall
2001 – MTV Movie Award
Miglior cattivo a Jim Carrey
2001 – Empire Award
Nomination Miglior attore protagonista a Jim Carrey
2000 – Las Vegas Film Critics Society Award
Miglior film per la famiglia
Migliori costumi a Rita Ryack
2001 – Satellite Award
Migliori costumi a Rita Ryack
Nomination Migliore scenografia a Merideth Boswell e Michael Corenblith
Nomination Migliori effetti speciali a Kevin Scott Mack, Matthew E. Butler, Bryan Grill e Allen Hall
2001 – Costume Designers Guild Award
Premio per l’eccellenza nei costumi in un film fantasy a Rita Ryack
2001 – Kids’ Choice Award
Film preferito
Attore preferito a Jim Carrey
2001 – ASCAP
Miglior colonna sonora a James Horner

The-Grinch-jim-carrey-141525_1024_768

Annunci

Da oggi in Sala: Gli imperdibili… e gli evitabili!

Se la scorsa settimana il film da non perdere in sala è stato, il drammatico, Paradiso Amaro, pieno di nomination ai prossimi  Oscar, che si terranno proprio questa settimana; oggi arriva nelle sala un film italiano trapiantato negli USA! Mi riferisco a Un giorno questo dolore ti sarà utile, assolutamente tra gli imperdibili, ma non solo, la scelta di questa settimana sarà molto ricca anche ti validi titoli al di fuori del dramma, eccoli qui per voi:

Gli Imperdibili

Un giorno questo dolore ti sarà utile, dramma diretto dal regista italiano Roberto Faenza, dal cast stellare, (la giovane star di True Blood) Deborah Ann Woll, Stephen Lang, Lucy Liu, Aubrey Plaza (da Parks & Recreation), l’immensa Ellen Burstyn e un’inedito Peter Gallagher e la splendida Marcia Gay Harden. Tessono un dramma familiare, moderno, tutto intorno all’esordiente Toby Regbo. Un dramma ironico e originale da non perdere, meglio non svelare di più!

Hysteria, l’originale commedia all’inglese sull’invenzione del vibratore, Knockout – resa dei conti, spy action movie con un trio di star quali sono Michael Fassbender, Ewan McGregor e Antonio Banderas alle prese con una sottospecie di nuova Nikita. E poi gli amanti della natura e del naturalismo non possono perdersi una sorprendente storia di un salvataggio, tra i ghiacci, in Qualcosa di Straordinario, con una Drew Barrymore alle prese con la vita di un gruppo di balene! Ed ancora, anche fuori dal made in usa, una commedia strappalacrime francese, Quasi Amici, solo se non avete proprio nulla da ritrovare negli altri titolo! Ma ancora dal suolo francese arriva un road movie dal titolo Thelma, Louise e Chantal; ogni citazione è puramente casuale, film che magari potrebbe riservare una sorpresa, o forse no. Se film come Quasi Amici e Thelma, Louise e Chantal, di mia opinione potrebbero benissimo anche essere messi tra gli evitabili, ma non entrano in quella categoria perché forse qualcosa potrebbe salvarsi, potrebbe anche essere una sorpresa un film italianissimo come La scomparsa di Patò, adattamento del romanzo di Andrea Camilleri.

L’unico assolutamente evitabile questa settimana è Viaggio nell’isola misteriosa, un pop corn movie, che vuole essere per famiglie, ma risulta un film votato al 3D con terribili forzature grafiche, senza arte ne parte, qualcosa di già visto, di scontato e di evitabile!

Da oggi in Sala: Il meglio ed il peggio di questa settimana nelle nostre sale!

Se la scorsa settimana siete andati al cinema a vedere gli ottimi Hugo Cabret e Millennium, e se avete ormai visto tutti i film di punta della stagione nelle sale ormai da tempo come The Artist e The Help; o se semplicemente li avete evitati perché non vi vanno a genio, allora questa settimana vi aspettano dei nuovi film! Alcuni imperdibili (uno), altri da considerare ed altri da evitare, ecco cosa è arrivato nelle nostre sale questo Venerdì 10 Gennaio!

L’imperdibile, è Albert Nobbs. Film consigliato per questa settimana. Una donna irlandese del XIX secolo, si traveste da uomo per vivere la sua emancipazione, ma dopo trent’anni d’inganno, si ritroverà vittima della sua stessa prigione… Una splendida Glenn Close, in ruolo del genere che sceneggia, produce e interpreta un ruolo da lei interpretato in teatro già 30 anni fa! Nominata all’Oscar, al Golden Globe e a molti altri awards. Cosa si può volere di più?

Da riscoprire, Star Wars: Episodio I – La Minaccia Fantasma 3D, il ritorno nelle sale di un pezzo della storica saga di George Lucas, che per gli amanti del 3D, ed allo stesso tempo fans di Star Wars è un invito a nozze! Forse non è uno dei migliori capitoli della saga, ma con un cast del genere; Natalie Portman, Ewan McGregor, Liam Neeson, un’esordiente Keira Knightley, e i cameo di tanti altri famosi; la tentazione di correre in sala è alta!

Da evitare, è Tre uomini e una pecora, nessuno di noi l’ha visto e non vuole vederlo! Una sottospecie di contro versione del film Una notte da leoni, una terribile commedia? Probabilmente sì. In più troverete nelle sale anche il thriller ispanico La verità nascosta, anche lui altamente evitabile.

Il sorprendente, Dorme, per gli amanti del cinema nostrano di stampo indie, una commedia che arriva in sala dopo 13 dalla sua realizzazione, Dorme trova solo adesso la sua distribuzione. Una commedia sopra le righe, che potrebbe sorprendere lo spettatore…

In più, Com’è bello far l’amore, commedia nostrana, forse evitabile, ma se si ama il Cinema made in Italy questo c’è, e dopo tutto nel mucchio De Luigi e la Gerini non sono proprio così male! E poi 40 Carati, un thriller che potrebbe essere interessante o forse no…

Tra 2 Settimane al cinema: Tre film da non perdere

Eccoci al primo appuntamento bisettimanale con una rubrica che vi consiglia i titoli più interessanti che ci attendono in sala.

In Sala da oggi:
Questa settimana sono arrivati nelle sale, l’interessantissimo Millennium – Uomini che odiano le donne, rivisitato da David Fincher, l’atteso Hugo Cabret di Martin Scorsese, nominato come miglior film agli Oscar, un inedito Joseph Gordon-Levitt nello snobbato Hesher è stato qui, e per ultimo da segnalare il nuovo film de I Muppet!

I film che sicuramente vanno visti in questi giorni saranno Millennium di Fincher e Hugo Cabret, ma lo scopo di questa rubrica è piuttosto, illustravi quali sono le prossime uscite che non dovrete assolutamente perdere. Ecco i tre titoli scelti per le prossime due settimane:

Albert Nobbs

in sala dal 10/02/2012


Vuoi perché adoro Glenn Close, nominata all’Oscar per la sesta volta con questo ruolo, ma che di sicuro non vincerà neanche quest’anno. Vuoi perché le trasformazioni al cinema attirano, e qui Glenn è proprio straordinaria.

…E ora parliamo di Kevin

in sala dal 17/02/2012


Un film di grandi interpretazioni. Dal titolo originale “We need to talk about Kevin”, una Tilda Swinton straordinaria, ingiustamente snobbata dagli Oscar 2012, ed un altrettanto convincente John C. Reilly. Una storia torbida, con personaggi dark, cinici e… su l’orlo di una crisi di nervi! Impossibile resistere!

Paradiso Amaro

in sala dal 17/02/2012


Nominato agli Oscar nelle più importanti categorie, come miglior film e miglior attore protagonista. Perché tutti vogliamo vedere George Clooney in un’annunciata interpretazione del tutto convincente, che a me non convince, e l’Oscar non glie lo voglio dare! Però prima vedere e poi giudicare.

Speriamo di poter recensire questi tre film su questo blog, io vi consiglio di segnare comunque questi tre titoli. Ci vediamo tra due settimane! Stay tuned…